I tuoi sogni, i nostri Viaggi!

SVIZZERA: SAN GALLO, APPENZELLO E CASCATE DEL RENO - Cosa vedere

Cascate del Reno

Cascate del Reno

San Gallo

San Gallo

 

SVIZZERA: SAN GALLO, APPENZELLO E CASCATE DEL RENO - CODICE ISPIRAZIONE DI VIAGGIO: EV4CHS419

San Gallo è una città della Svizzera, capoluogo dell'omonimo cantone. I quartieri della città vecchia narrano l’importanza medievale della cittadina, sintesi di tradizione e progresso. I palazzi, le ville ed i musei in stile liberty, affiancano edifici moderni come la il centro d’emergenza, che coordina il sistema di traffico cantonale. In questo progetto viene ripreso il tema della struttura mobile, la copertura, quando è chiusa è simile a una conchiglia, quando si apre lascia a vista uno spicchio di vetro che permette l’ingresso di una grande quantità di luce all’interno dove si trovano i sistemi elettronici di comando. La galleria Pfalzkeller è sotterranea e consiste in una struttura multifunzionale per eventi sociali e culturali formata uno spazio semicircolare per concerti, conferenze e mostre; una galleria d’arte; e una Hofkeller accessibile da un passaggio sotterraneo mobile. L'intero complesso abbaziale con cattedrale barocca e gli antichi edifici dell'abbazia fanno parte del Patrimonio culturale dell'Umanità. Vale la pena visitare il Museo tessile che ospita ricami e merletti della Svizzera orientale e recenti creazioni di alta moda ed il complesso architettonico dell'Università di San Gallo. La città presenta 11 bovindi, numerose fontane e sculture, come "The Trunk", la Fontana del giocoliere o la "Botte", tutti esempi di arte contemporanea in luoghi pubblici. Il Cattedrale di San Gallo con il suo doppio campanile è l'emblema della città e uno degli ultimi grandi edifici monastici del barocco, che nel 1983 È stato inserito dall'UNESCO tra i Patrimoni dell'umanità come «perfetto esempio di grande monastero Carolingio». Di particolare interesse la Stiftsbibliothek, la biblioteca abbaziale, una delle più belle al mondo e vero cuore dell’Abbazia. La sala, alta più di due piani, è un gioiello rococò, espone preziosi manoscritti e ospita tesori unici. Considerata una delle più ricche di tutto il Medioevo, custodisce una delle più impressionanti collezioni di libri in lingua tedesca. La biblioteca e l'intera abbazia di San Gallo sono state tra le fonti cui Umberto Eco ha attinto per immaginare il monastero in cui è ambientato il romanzo Il nome della rosa.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK