I tuoi sogni, i nostri Viaggi!

TOUR DELL'AZERBAIGIAN

Palazzo di Khan a Sheki

Palazzo di Khan a Sheki

8 giorni 6 notti

Antica chiesa di Kish

Antica chiesa di Kish

8 giorni 6 notti

Panorama su Baku

Panorama su Baku

8 giorni 6 notti

 

TOUR DELL'AZERBAIGIAN - CODICE ITINERARIO: EV3AZC42

8 giorni 6 notti

L'Azerbaigian è una terra da scoprire a piccoli passi, con tanta sete di cultura e di novità, e volontà di aprirsi ad un mondo poco turistico, e molto reale. 


1° giorno: ITALIA/BAKU

Partenza per Baku con volo di linea. Pasto e pernottamento a bordo. Arrivo nelle prime ore del mattino successivo.

 

2° giorno: BAKU

Pensione completa. Arrivo di prima mattina, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Tempo per il relax e nel pomeriggio visita della città con un bellissimo panorama della baia dalla terrazza dell’Upland Park. Proseguimento per la “città vecchia” che dal 2000 fa parte del Patrimonio UNESCO: nel suo centro storico si trovano monumenti come il Palazzo di Shirvanshahs, nato come mausoleo sufi e poi residenza degli Scià Shirvan, con un edificio ed una moschea risalenti al 1411 ed un caravanserraglio o la Torre della vergine (Qiz Qalasi) del XII secolo, uno dei simboli della città dall’architettura unica, con i suoi 30 metri e otto piani, dalla quale si può ammirare una vista meravigliosa sulla baia. Passeggiata serale lungo le strade principali della città.

 

3° giorno: BAKU/SHEMAKHA/SHEKI

Pensione completa. Partenza per Sheki passando attraverso il distretto di Shemakha, cuore della regione di Shirvan; la natura del luogo, il clima mite e le sorgenti di acque minerali, ne fecero luogo di dimora privilegiata per uomini e animali sin dall’antichità. Terra di artigiani della seta, la regione è nota per i tappeti, caratterizzati da elementi decorativi ricchissimi a formare una sorta di effetto mosaico nell’alternanza dei colori. Di particolare interesse il mausoleo delle sette cupole Yeddi Gumbez, di cui oggi restano intatte tre parti soltanto. Nel villaggio di Maraza, nei pressi della cittadina, si visita inoltre il mausoleo del sufi Diri Baba, qui sepolto nel 1402. Arrivo a Sheki e pernottamento.

 

4° giorno: SHEKI/KISH/SHEKI

Pensione completa. Situata a 700 metri sul mare e disposta ad anfiteatro, circondata da montagne e foreste dalla ricca fauna, l’antica città di Sheki era un punto nodale nella via delle carovane e luogo famoso per la produzione e lavorazione della seta, ancora oggi considerata la migliore della Transcaucasia. Gli artigiani locali ricamano seta e velluto, creano bauli dipinti, tessono seguendo le antiche tradizioni e tecniche per la colorazione. Passeggiata attraverso il centrale bazar dove si possono ammirare diversi tra questi manufatti, tra cui i kalagai fazzoletti da donna che riproducono motivi e colori nazionali. Visita del palazzo estivo dei Khan edificato nel XVIII secolo, famoso per i begli interni arricchiti di affreschi ma soprattutto per le sue “shabaka”, le finestre-mosaico costruite direttamente ad incastro nel legno, senza l’utilizzo di chiodi. Si tratta dell’unica struttura rimasta dell’antica fortezza del Khan, che includeva anche un palazzo d’inverno e le dimore della servitù. Non lontano dal Sheki si trova il piccolo villaggio di Kish, dove si può visitare l’antica chiesa cristiana dedicata a San Eliseo, costruita nel XII secolo e ritenuta la prima chiesa cristiana nel Caucaso.

 

5° giorno: SHEKI/LAHIJ/BAKU

Pensione completa. Partenza per Baku passando per Lahij piccolo villaggio nella regione di Ismailly, ai piedi delle montagne e celebre centro di lavorazione del rame, attività trasmessa da secoli di padre in figlio. Bell’esempio di architettura medievale con strade di ciottoli e numerose botteghe di prodotti tipici, Lahiji è una perla dell’Azerbaigian che conserva le tradizioni dell'artigianato popolare. Arrivo a Baku.

 

6° giorno: BAKU/GOBUSTAN/YANAR DAG/BAKU

Pensione completa. Partenza per il parco archeologico di Gobustan a 60 km dalla capitale, un insediamento che comprende importanti testimonianze del neolitico con oltre 600.000 pitture rupestri che ritraggono uomini, battaglie e rituali come la danza azera chiamata “yalli”, le tavolette da gioco, l’uso delle barche, la caccia, le lotte tra animali, i simboli della natura. Le rappresentazioni di carovane di cammelli e strumenti astronomici raccontano attraverso i petroglifi la preistoria dI questa terra in una narrazione che risale a oltre 5000 anni fa. Per ampiezza di periodo storico questi petroglifi non hanno eguali: a partire dal X-VIII millennio a.C. queste incisioni descrivono la realtà fino al Medioevo. All’interno della riserva si trovano inoltre molti tra i circa 300 vulcani di fango dell’Azerbaijan e del Mar Caspio: le proprietà curative di questi fanghi sono una delle ricchezze del paese accanto a quella dei gas naturali e del petrolio. Dal 2007 la riserva statale di Qobustan è inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO. Visita del Museo e delle pitture rupestri che rappresentano una testimonianza unica della vita preistorica nella regione del Caucaso. Proseguimento con la visita di Yanar Dag, in azero “la montagna che brucia”, una piccola altura della Penisola di Absheron, a circa 25 km a nord est della capitale Baku, famosa per un fuoco che arde incessantemente e le cui fiamme che possono raggiungere i 3 metri di altezza sono dovute al gas naturale che fuoriesce lungo il fianco della collina.

 

7° giorno: BAKU/ATESHGAH/GALA/BAKU

Pensione completa. Partenza per il Tempio del Fuoco di Ateshgah (“Atash” in persiano significa fuoco), situato a 30 km dal centro di Baku, nella periferia sud-est del villaggio di Absheron. La costruzione attuale risalente agli anni tra il XVII e il XVIII secolo ha l’aspetto di una piccola fortezza con al centro un altare coperto sotto il quale brucia il fuoco e fu in precedenza luogo di pellegrinaggio degli adoratori del fuoco zoroastriani. Proseguimento con la visita della Fortezza Ramana, costruita nel in pietra bianca tra il XII e il XIV secolo e del Castello d Mardakan. Rientro a Baku e lungo il percorso sosta poi al villaggio di Qala per la visita al museo etnografico.

 

8° giorno BAKU/ITALIA

In tempo utile trasferimento in aeroporto e partenza con volo prescelto per l’Italia.

 

 

LE QUOTE COMPRENDONO:

  • Volo di linea andata e ritorno in classe turistica
  • Trasferimenti aeroporto/hotel/aeroporto a Baku
  • Ingressi e visite come da programma con bus privati e guida parlante italiano o inglese con interprete parlante italiano
  • Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel prescelti
  • Accompagnatore dall'Italia con min.15 partecipanti
  • Pasti come da programma
  • Visto d'ingresso elettronico in Azerbaijan
  • Documentazione di viaggio

LE QUOTE NON COMPRENDONO:
• Pasti non compresi, bevande, mance ed extra in genere
• Tutto quanto non incluso nelle "Quote comprendono"

 

 

 

 

N.B.  Il viaggio suddetto è a titolo di puro esempio. Dà un’idea di prezzi, località, attrazioni ed esperienze tipici della destinazione, che possono essere inclusi in tutto o in parte nella programmazione dei vari Tour Operator.Potrebbe essere effettuato solo in alcuni periodi dell’anno, in funzione di stagionalità climatiche e situazione socio-politica della destinazione

 

 

 


Prezzo indicativo a partire da 1.340 € A PERSONA
Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per fini operativi, statistici e pubblicitari. Per sapere a cosa servono i cookie e per impostare le proprie preferenze visitare la pagina Privacy Policy. Continuando la navigazione o chiudendo questo avviso, acconsenti all'uso dei cookie e ai termini riportati alla pagina Privacy Policy.
OK